:: home ::

:: chi siamo ::

:: attività ::
:: ricordi ::
:: contatti ::


:: testimonianze :

Ma la voce forse più forte è quella delle persone che, da sempre, credono e portano avanti in modo più o meno visibile la loro testimonianza di volontariato che parte dalla Casa dell’Amicizia:

“Gratuitamente avete ricevuto gratuitamente date. Quando si sperimenta nella propria vita la profondità di questa frase, non si può far finta di nulla! Nella mia vita il buon Dio mi ha dato davvero tanto; grazie all’esperienza di volontariato alla Casa dell’Amicizia posso restituire parte dei doni di cui mi ha ricolmata” [Chiara]

“Il volontariato alla Casa dell'Amicizia è per me una grande ricchezza: si donano tempo, energie, si mettono a servizio le proprie qualità e nonostante tutto ciò essa ci lascia più ricchi ancora... proprio perchè l'amore è l'unica realtà che aumenta quando viene donata.” [Alessia]

"Per me fare del volontariato significa "andare oltre me stessa" e mettere a disposizione i doni ricevuti. Grazie alle proposte della Casa dell'Amicizia ho trovato uno spazio per poterlo fare." [Michela]

"L'esperienza della Casa dell'Amicizia mi ha insegnato il valore del tempo: ho capito che dedicando del tempo per gli altri la mia vita ha un senso maggiore." [Modesto]

"Fare volotariato ci permette di esprimere la nostra riconoscenza a Dio, per i grandi doni ricevuti! Vivendo quest'esperienza come coppia e con la famiglia, è per noi la trama della vita. Ci permette di incontrare ogni giorno la Parola di Dio che giunge a noi attraverso la voce dei nostri fratelli, di chi soffre, di chi è solo, di chi non è amato... che ci guida e ci sostiene con la gioia e l'entusiasmo di chi ci mette accanto! " [Luisa & Marco]

"Dopo quindici anni di vita insieme è facile motivare - descrivere la scintilla dell'attrazione iniziale quando ci si è conosciuti apparentemente per caso?
La costanza non ha spiegazione se non nell'amore.
Nell'amore ricevuto che mi ha fatto sentire subito accettata e valorizzata per quello che ero e che sono; nell'Amore testimoniato dall'accoglienza assolutamente gratuita e senza giudizi e pregiudizi verso "gli ultimi" (secondo la società), che mi ha permesso di vedere che la buona novella del Vangelo non è un'utopia ma può essere vissuta.
Nell'Amore che mi ha dato il gusto della preghiera e della preghiera condivisa da altri "giovani" cercatori di Dio.
Nell' amore che è cresciuto e si è moltiplicato nel tempo concretizzandosi in sempre più numerosi legami di amicizia ( ho scoperto ed imparato che l'amicizia dipende dalle proprie disposizioni interiori non dalle caratteristiche degli altri!).
So che da tempo il mio impegno alla Casa non è più volontariato ma parte costitutiva della mia vita e così la Casa è "la mia"seconda casa ed i suoi abitanti l'estensione della mia famiglia." [Chiara]

---------------------------------------


“Se mi dici una cosa posso dimenticarla.
Se me la mostri anche può darsi che me la ricordi.
Ma se mi coinvolgi, la capirò senz’altro!”
[Tagore]

 
©2008 - Comitato Amico ONLUS